fbpx

Probabilmente prima di avviare il tuo business te lo sarai chiesto un milione di volte: ma la mia idea sarà vincente?

Lo chiedono spesso anche a me. Quando qualcuno vuole lavorare sul suo business una delle prime cose che mi domanda è se penso che la sua idea ha buone chance di avere successo. E io che faccio? Normalmente dico – non lo so. Perché è la verità.

Prima di tutto non sono una veggente ma una business coach. Quindi posso aiutarti a sviluppare la tua idea perché sia vincente, ma non posso dirti a priori se lo sarà.

E poi perché non so tutto. Ci sono idee che sulla carta mi sembravano fantastiche e non hanno avuto successo, altre su cui non avrei scommesso un euro e che sono vive e vegete e continuano a crescere.

Più che dirti se la tua idea è vincente io posso aiutarti prima di tutto a dare un significato alla parola “vincente”. Capiamo insieme cosa significa per te e poi lavoriamo per far sì che quello che vuoi fare ti permetta di realizzare i tuoi obiettivi. Non ti nascondo che durante questo processo la tua idea potrebbe trasformarsi, o addirittura potresti decidere di stravolgerla. Perché non è la cosa più importante del tuo business. Anche se tu pensi che sia così.

Ci sono passata anche io. Quando ho aperto la mia prima startup trattavo la mia idea come se fosse il mio bambino. Hai presente quelle mamme che vedono il loro piccolino e pensano che sia la cosa più bella che abbiano mai visto, mentre oggettivamente non è affatto così? Ecco, con le idee di business succede più o meno la stessa cosa: ci affezioniamo, non vogliamo cambiarle perché le amiamo e sono tanto belle ai nostri occhi. Ma magari, oggettivamente, non sono valide. E se non siamo in grado di accorgercene finisce che il nostro business fallisce e che noi sentiamo di essere sbagliati.

Quando invece siamo disposti a trasformare le nostre idee se ci accorgiamo che non funzionano come pensavamo, possiamo ottenere grandi risultati.

Quali sono le caratteristiche di un’idea di business vincente?

Non è detto che tu debba cambiare idea, ma scrivere il tuo Business Plan è il primo modo per capire se va ridefinita e aggiustata. Perché un Business Plan fatto bene è un primo test per capire se quello che ti sei immaginato sta effettivamente “in piedi”.

Per valutare la tua idea mentre predisponi il tuo Business Plan ti consiglio di utilizzare il Journaling, perché ti aiuterà a fare chiarezza e a capire se stai andando nella direzione più giusta per te.

Quindi scegli un quaderno, una penna che con cui ti piace scrivere, e prenditi del tempo per rispondere a queste domande:

  • Pensa alla tua idea di business: è davvero qualcosa a cui vorresti dedicare tutto il tuo tempo?
  • Hai tutte le risorse che ti servono per realizzare la tua idea (conoscenze, competenze, risorse economiche, connessioni ecc…)?
  • Se non lei hai come puoi recuperarle o acquisirle?
  • Riesci a spiegare la tua idea di business in meno di 20 parole? E in 10 soltanto?
  • La tua idea di business risponde o risolve un reale bisogno, problema o desiderio di un cliente?
  • Come lo sai?
  • La tua idea di business in che cosa è differente rispetto a quello che offrono i tuoi competitors?
  • Pensi che sia l’idea giusta al momento giusto?
  • In quanto tempo pensi che potrà generare profitto la tua idea?
  • La tua idea di business farà soldi – e quanto velocemente?

Le tue risposte ti servono per capire se la tua idea di business ha tutte le potenzialità per trasformarsi in un successo. Se hai risposto di sì (argomentando) a quasi tutte le domande, sei sulla strada giusta, ma dovrai iniziare a scrivere seriamente il tuo Business Plan per identificare tutti i dettagli e le cose da fare per iniziare a sviluppare il tuo progetto.