fbpx

Di liste ho già parlato in uno dei primi articoli che ho scritto per questo blog, intitolato “Il potere di scrivere liste”.

In quel post raccontavo i principali vantaggi che avevo riscontrato nello sperimentare la scrittura delle liste. Non solo i classici elenchi delle cose da fare o da comprare, ma anche liste di desideri, ricordi, ispirazioni ecc… Come scrivevo allora, le liste sono un modo per fissare un appuntamento con se stessi (quotidiano o settimanale) e con la propria creatività, ma anche uno strumento di riflessione profonda sulla propria vita e il proprio sentire. Ci aiutano a distrarci dai problemi e allenano la nostra capacità di sognare e immaginare.

Come dice Dominique Loreau nel suo “L’arte delle liste”, scrivere “dà forza alle parole”. Cosa significa? Che quando scriviamo una lista rendiamo concreti i nostri pensieri, e in qualche modo riusciamo a capire non solo cosa desideriamo, ma anche che cosa è necessario fare per raggiungere i nostri obiettivi. Scrivere ci mette già sulla strada per arrivare dove vogliamo arrivare. Ci stimola all’azione.

Altro vantaggio fondamentale di questa pratica è diventare più consapevoli. Sempre nel libro di Loreau si accenna al fatto che nell’epoca in cui viviamo abbiamo sempre meno tempo, e questo ci fa dimenticare chi siamo veramente. Scrivere una lista, invece, che per sua natura è sintetica, si adatta perfettamente ai ritmi frenetici delle nostre esistenze, e ha il beneficio di aiutarci a ricordarci chi siamo, cosa desideriamo, quali sono i principi ce ci guidano. Fare liste ci fa anche eliminare il superfluo e andare dritti all’essenziale, a ciò che ci interessa davvero. In modo che possiamo concentrarci solo su quello.

Le liste sono un sistema che ci aiuta a capire meglio il nostro passato, organizzare il nostro presente e pianificare il nostro futuro. Ecco perché ho deciso di dedicare a questa pratica uno dei journal da sperimentare per il #12journalsproject.

LA SFIDA DI NOVEMBRE – IL JOURNAL DELLE LISTE

Questo mese il #12journalsproject è dedicato alle liste. Dedicherò a questo tema un journal, dove scrivere ogni sera una lista diversa.

Decidete voi qual è il momento della giornata che più si addice a fare liste. La mattina, mentre andate al lavoro in tram, la sera… Potete anche decidere di scrivere più di una lista al giorno, se vi piace. Non vi preoccupate di rendere “bello” il vostro quaderno. Decoratelo solo se vi piace, se vi rilassa, e se lo ritenete utile. Online troverete sicuramente un sacco di tutorial che mostrano liste bellissime, disegnate o decorate ad arte. Non lasciatevi scoraggiare, però, e ricordatevi che la cosa principale da fare è SCRIVERE. Tutto il resto è contorno, e se c’è bene, se non c’è non è un problema. Sempre su internet trovate tantissimi esempi di liste da scrivere, o libri dedicati a questo argomento. Io ho selezionato dalle mie fonti 30 liste da sperimentare questo mese, e le condivido qui con voi, se vorrete avventurarvi in questa pratica con me.

  1. I posti in cui mi piace “fuggire” per dedicare del tempo a me stesso
  2. Cosa che farei se fossi abbastanza coraggioso
  3. I posti più belli che ho visitato
  4. Attività (sportive, artistiche, altro…) che vorrei provare
  5. Cosa mi piace dell’autunno
  6. Posti dove mi piacerebbe vivere
  7. Di che cosa mi dovrei liberare ma non riesco a lasciare andare
  8. Sane abitudini che vorrei adottare
  9. Ricette che mi piacerebbe sperimentare
  10. I momenti più imbarazzanti che ho vissuto
  11. Cose in cui sono bravo
  12. Cose di me che vorrei migliorare
  13. Aforismi che mi piacciono
  14. Libri che voglio leggere
  15. Cose che mi fanno sentire calmo e sereno
  16. Occasioni in cui avrei dovuto dire di no
  17. Occasioni in cui avrei dovuto dire di sì
  18. Mostre che mi piacerebbe visitare (reali o inventate)
  19. Persone o artisti che mi ispirano
  20. Attività creative che potrei fare per rilassarmi
  21. Persone che mi motivano
  22. Cose che vorrei sentirmi dire
  23. I migliori consigli che mi sono stati dati
  24. Canzoni che mi danno energia
  25. I dolci che mi piacevano da bambino
  26. Cose che ho fatto per gli altri senza che loro lo sapessero
  27. Cose che potrei fare per mostrare la mia gratitudine
  28. Piccole cose che mi rendono felice
  29. Cose che ci sono sulla mia scrivania
  30. Cose che ho imparato su di me nell’ultimo anno

Se vi va, a questo link trovate l’elenco completo delle liste da completare questo mese, così potete portarlo con voi, incollarlo sul vostro journal, e averlo sempre sotto gli occhi.

ALTRE RISORSE

Se invece di farvi il vostro journal preferite partire da un libro, oppure se questa idea vi piace particolarmente e volete portarla avanti anche nei prossimi mesi, ecco qualche altra risorsa utile:

The 52 lists project – Moorea Seal

52 lists for Happiness – Moorea Seal

Breathe Special List Journal

Inoltre nel mio precedente post sulle liste vi avevo parlato anche del Gruppo #listersgottalist, che recentemente è stato trasformato in “The Happy Place Club”. In questo challenge mensile non trovate solo liste, ma anche altre “sfide”.